Le soluzioni di rete AV over IP di NETGEAR

Ligra DS | Accordo di distribuzione tra Ligra Ds e NETGEAR

Ligra DS ha siglato un accordo di distribuzione per il territorio italiano con NETGEAR, leader mondiale nelle soluzioni di networking. NETGEAR progetta, sviluppa e commercializza dispositivi di rete per utenti finali, aziende e fornitori di servizi. La produzione spazia tra switch Ethernet, controller wireless e Access Point, prodotti di storage unificato e dispositivi di sicurezza Internet per piccole e medie imprese.

In particolare, l’attenzione di Ligra DS è focalizzata sulle soluzioni Pro AV destinate appositamente all’AV-over-IP con una semplicità d’uso, affidabilità e risparmio sui costi senza pari e declinate nelle serie di switch NETGEAR M4250, M4300 e M4500, che include una copertura di servizi di supporto dedicati. Questi prodotti sono ordinabili esattamente con la combinazione di porte in fibra ottica o rame di cui il cliente ha bisogno, con eventuale possibilità di espansione futura.

Grazie alla possibilità di collegare qualsiasi tipo di dispositivo AV su IP, gli switch NETGEAR offrono opzioni di velocità flessibili da 1 a 100 Gbps per porta e si adattano a qualsiasi installazione dove si utilizzi Dante®, Dante AV o AVB: dai campus universitari ai road show itineranti, passando per le sale di controllo e le regie broadcast.

Lo switch di rete, elemento fondamentale per l’AV-over-IP

Come sappiamo, AV-over-IP utilizza apparecchiature di rete IT standard per trasmettere e ricevere segnali audio, video e di controllo su reti WAN, LAN o Internet. Per anni, le sorgenti AV sono state inviate attraverso locali, edifici e campus su infrastrutture tradizionali e dedicate. Con queste ultime, però, può diventare proibitivo estendere i segnali su grandi lunghezze in sistemi molto complessi. Sostituendo così il trasmettitore, la matrice e il ricevitore con un encoder, uno switch di rete e un decoder, i segnali possono essere inviati tramite Ethernet, consentendo una trasmissione a distanza molto più lunga e con la flessibilità necessaria per l’eventuale espansione futura del sistema. In questo schema trasmissivo, lo switch di rete svolge una funzione fondamentale. Benché, in linea di massima, tutti gli switch Gb Ethernet possano funzionare con Dante AV, esistono alcune caratteristiche e funzionalità che è bene tener presente per migliorare l’affidabilità della rete stessa.

La prima cosa da considerare quando si seleziona uno switch di rete per queste applicazioni è la larghezza di banda. Le soluzioni più comuni richiedono 1, 2,5 o 10 Gbits per trasportare AV su IP. Per la maggior parte delle applicazioni, in cui la latenza quasi nulla ed una qualità video 4K impeccabile non sono fondamentali, una soluzione da 1 Gbps è solitamente sufficiente. Per applicazioni più spinte, o dove è prevista una risoluzione più elevata come l’8K, in genere ha senso optare per una soluzione da 10 Gbps, che introdurrà meno compressione e latenza. Mentre gli switch da 1 Gbps offrono ancora il costo per porta più basso, il prezzo delle soluzioni da 10 Gbps è in rapido calo, rendendole più attraenti. Per un numero di canali pari o superiore a 32, gli switch Gigabit Ethernet sono comunque essenziali. Nelle reti che condividono dati con servizi diversi da Dante, QoS (Quality of Service) è consigliato. Ricordiamo che QoS è una caratteristica dei managed switch, quelli che forniscono informazioni dettagliate sul funzionamento di ciascun parametro come velocità della porta, errori, banda e possono essere configurati di conseguenza. QoS fa in modo che determinati tipi di pacchetti di rete, ad esempio sincronizzazione del clock e audio, ricevano un “trattamento preferenziale” e abbiano quindi priorità rispetto ad altro tipo di traffico. Un’altra caratteristica importante è quella della potenza massima che può fornire ogni singola porta per l’alimentazione PoE, che può andare da 30 W a 90 W nello standard Ultra90 PoE++.

Infine, dobbiamo sottolineare il fatto che Il video multicast richiede una configurazione speciale per garantire che il traffico arrivi a destinazione senza interruzioni e senza sovraccarichi di rete. Il protocollo finalizzato allo scopo è denominato IGMP (Internet Group Management Protocol) e contiene una serie di funzioni, tra cui snooping e query, che consentono ad un segnale video multicast di raggiungere il ricevitore desiderato. La maggior parte degli switch in commercio richiede fino a 14 comandi singoli per tutte le impostazioni IGP. Gli switch AV over IP di NETGEAR contengono IGMP Plus che configura tutte le impostazioni IGMP con un unico comando, con un evidente beneficio.

Switch di rete serie M4250

La nuova serie AV di switch M4250 è progettata per installazioni AV-over-IP a 1 Gbps e per integrarsi nel migliore dei modi con le tradizionali apparecchiature AV. Questa linea di apparecchi, preconfigurati con funzionalità pronte all’uso e con interfaccia utente web based, comprende ben undici modelli che si differenziano per i seguenti aspetti:

  • Numero di porte: da 8 a 40 
  • Velocità: 1 Gbps o Multi-Gigabit 2,5/5 Gbps 
  • Tipologia di alimentazione PoE: PoE+ o Ultra90 PoE++, fino a 2880 W complessivi 
  • Tipo di porte primarie: RJ45 (CAT-6a o CAT-7) o SFP+ (ottiche) 
  • Sistema di montaggio: rack frontale o posteriore, VESA 
  • Raffreddamento: con o senza ventole 

Switch di rete serie M4300

A differenza della serie M4250, la M4300 comprende ben sedici modelli, la maggior parte dei quali a 10 Gbps, ma in alcuni casi con velocità diversa su porte diverse, sino ad arrivare a 40 Gbps per l’M4300-96X! Ecco riportate le caratteristiche principali:  

  • Numero di porte: da 6 a 96 
  • Velocità: 1, 10 o 40 Gbps  
  • Tipologia di alimentazione PoE: PoE+, fino a 1500 W complessivi 
  • Tipo di porte primarie: RJ45 (CAT-6a o CAT-7), SFP+ e QSFP+ (ottiche) 
  • Fattore di forma: rack o ½ rack 
  • Raffreddamento: con ventole 
  • GUI web based 

Switch di rete serie M4500

La serie top di switch prodotti da NETGEAR, progettata per qualsiasi applicazione AV over IP con velocità sino a 100 Gbps, comprende solo due modelli con interfaccia di rete a fibra ottica.   

  • Numero di porte: da 32 a 58 
  • Velocità: da 10 a 100 Gbps  
  • Tipo di porte primarie: SFP e QSFP (ottiche) 
  • Fattore di forma: rack  
  • Raffreddamento: con ventole 
  • GUI web based