Video e Light Mapping con SpacePlayer di Panasonic

maxresdefault

Una delle tecniche più innovative e con un potenziale di espressione ancora tutto da esplorare è il mapping attraverso l’uso di proiettori in grado non solo di illuminare gli oggetti ma anche di proiettare immagini e video.

Il Video Mapping in 3d è una tecnica di proiezione che trasforma qualsiasi tipo di superficie in un display dinamico. Vengono create delle animazioni e delle immagini attraverso combinazioni di luci che vengono proiettate sulla facciata, ad esempio, di un edificio o su un oggetto come una statua, un vaso o un dipinto.

Le proiezioni mappate sono degli spettacoli molto intensi e coinvolgenti creati facendo interagire dei contenuti video con le più svariate tipologie di superfici: dall’edificio storico/industriale (proiezioni monumentali) all’automobile (car mapping) fino ad arrivare anche ad una singola bottiglietta d’acqua da mezzo litro o un’orologio (micro mapping). Fondamentale è che il contenuto proiettato sia studiato appositamente per interagire con le geometrie della superficie prescelta.

Nel selezionare la struttura da mappare è importante valutarne attentamente dimensioni, tipologie di materiali che lo compongono e colori, in modo da ottenere il massimo risultato finale. Tutte queste variabili sono necessarie per scegliere la gamma di proiettori professionali più adatti alla situazione, sia come potenza che come formato di proiezione e posizionamento in location.

Un proiettore professionale dalle grosse potenzialità ma dal prezzo accessibile è lo Space Player di Panasonic pensato per sale museo, vetrine, piccoli ambienti indoor e negozi.

Ecco nel video alcuni esempi di Videomapping realizzati con lo Space Player

Per info e schede tecniche:

FacebookTwitterLinkedIn