Siglato l’accordo di distribuzione esclusiva fra Ligra DS e Holosonics

Ligra DS è lieta di annunciare la partnership con Holosonics, azienda americana con sede a Watertown, nel Massachusetts, per la distribuzione in esclusiva sul mercato italiano della sua linea di diffusori acustici altamente direzionali Audio Spotlight®. Il fondatore dell’azienda è il Dott. F. Joseph Pompei, professore del M.I.T., che in età giovanissima è entrato a far parte niente meno che della Bose Corporation come progettista e in seguito ha fondato la sua società. Mediante una tecnologia audio rivoluzionaria basata sugli ultrasuoni, è possibile riprodurre un suono che si propaga secondo un fascio di emissione molto stretto, proprio come fosse quello di una sorgente luminosa; ciò permette di puntare tale fascio verso l’area di ascolto desiderata in maniera tale che venga sonorizzata efficacemente senza alcun rumore.

Audio Spotlight® fornisce una soluzione audio interattiva sicura, igienica e senza contatto per ospedali, biblioteche, aeroporti, musei dove per molto tempo, come in quest’ultimo caso, sono state usate cuffie e auricolari per le visite guidate. Il dispositivo di trasmissione del suono no-touch di Holosonics con opzione Bluetooth e sensore di movimento elimina la necessità di utilizzare questi dispositivi che normalmente vengono maneggiati da molte persone. Con l’arrivo della pandemia da Covid, le persone sono diventate sempre più caute riguardo agli oggetti con cui entrano in contatto nella loro vita quotidiana e, di conseguenza, qualsiasi forma di tecnologia touchless è diventata più apprezzata ed importante che mai.

“Audio Spotlight® può essere considerato lo sviluppo tecnologico più radicale in acustica da quando è stato inventato, nel 1925, l'altoparlante dinamico a bobina mobile. Costringerà le persone a ripensare al loro rapporto con il suono, come hanno già fatto in precedenza con il fonografo, il telefono e il Walkman."
Il New York Times
In un articolo, ha così definito l’invenzione di Holosonics

Un fascio sonoro stretto prodotto dagli ultrasuoni

Il principio su cui si basa l’emissione dei diffusori acustici Holosonics sfrutta fenomeni fisici ben precisi e diversi da quelli utilizzati per controllare la direttività negli array. Il punto di partenza è questo: la direttività delle sorgenti che producono onde sonore dipende dalla dimensione della sorgente e dalla frequenza. Poiché la gamma udibile (da 20 a 20.000 Hz per soggetti in giovane età) ha lunghezze d’onda paragonabili alle dimensioni della maggior parte degli altoparlanti, il suono generato da un diffusore si propaga nell’aria in modo pressoché omnidirezionale (cioè non privilegia alcuna direzione) alle basse frequenze e presenta un diagramma polare progressivamente più stretto alle medio-alte. Solo realizzando una sorgente sonora molto più grande delle lunghezze d’onda che vengono emesse si può creare un fascio molto direttivo. Oppure, volendo mantenere dimensioni fisiche ragionevoli del cabinet del diffusore, bisognerebbe emettere… ultrasuoni, cioè frequenze superiori ai 20.000 Hz, corrispondenti a lunghezze d’onda di pochi mm: peccato non possano essere udite dagli esseri umani!

Holosonics-audio

I diffusori Holosonics si basano sul principio di “ottenere il suono dagli ultrasuoni”. I suoni udibili possono infatti essere ottenuti da ultrasuoni opportunamente modulati quando gli stessi attraversano un mezzo che funge da demodulatore, in questo caso l’aria. Detto in altre parole, l’aria converte questi ultrasuoni in suoni udibili, mentre viaggia, producendo un suono veramente direzionale. Fantascienza? No, fisica delle onde sonore applicata a partire dagli anni ’60 nei sonar ed arrivata sino ad i giorni nostri grazie a questi complessi studi.

A partire dal lavoro pionieristico del Dr. Pompei al M.I.T., Holosonics ha infatti sviluppato con successo le basi matematiche della fisica delle onde non lineari, nonché gli algoritmi di elaborazione del segnale in tempo reale necessari per l’implementazione pratica. Inoltre, il costruttore ha aperto la strada a diverse tecniche di elaborazione per migliorare l’efficienza di conversione e garantire che sia necessario solo il minimo assoluto di ultrasuoni per riprodurre l’uscita audio desiderata e per sviluppare tecniche di calcolo veloci ed efficienti per implementare questi algoritmi su DSP dal prezzo ragionevole.

Tre modelli per esigenze di copertura diverse

Holosonics ha in catalogo tre modelli Audio Spotlight® con tecnologia SoundBeam®:

AS - 168i

  • Il diffusore acustico direzionale Audio Spotlight® più recente e allo stesso tempo più conveniente, adatto per riprodurre suoni più brillanti
  • Progettato per singoli ascoltatori fermi in ambienti molto silenziosi
  • Fattore di forma ridotto
  • Perfetto per chioschi, sportelli automatici e punti vendita 

AS-16i

  • Il modello più popolare fra i tre, capace di riprodurre parlato o musica in maniera chiara
  • Progettato per una o due persone in ambienti silenziosi
  • Eccellente diffusore direzionale per uffici, negozi di fascia alta, gallerie, sale d’attesa, ospedali, biblioteche o a casa

AS-24i

  • Livello sonoro più elevato e la risposta alle basse frequenze più estesa rispetto a tutti gli altri
  • Progettato per lavorare in ambienti più rumorosi o aree che richiedano una maggiore copertura
  • Ottimo per musei, fiere, supermercati, applicazioni outdoor e in ambito retail
  • Sostituisce facilmente il pannello del controsoffitto standard da 60 x 60 cm
collage-holosonics

Caratteristiche comuni ai tre modelli

  • Ogni pannello dell’altoparlante ha uno spessore di soli 3,5 cm, rendendo l’installazione semplice
  • Tutti i modelli funzionano a 24 VDC, l’alimentatore incluso accetta le tensioni universali (100-240 V, 50/60 Hz)
  • Ingresso audio a livello di linea tramite connessione non bilanciata da 3,5 mm o Phoenix bilanciata
  • Riproduzione diretta tramite lettore di schede microSD.

Inoltre

  • Per applicazioni speciali, sono disponibili dimensioni e forme personalizzate 
  • Modulo Bluetooth opzionale e sensori di movimento per tutti i modelli 
  • Versioni legacy con amplificatore/altoparlante separati disponibili su richiesta
  • Stampa personalizzata di qualsiasi colore, motivo, logo o immagine ad alta risoluzione

Un’infinità di campi applicativi

Dal 2000, anno di fondazione della società, migliaia di sistemi Audio Spotlight® sono stati installati in tutto il mondo in luoghi quali musei, centri commerciali, sale di controllo ad ambiti d’utilizzo quali il Digital Signage, retail e i progetti speciali: molte aziende hanno scelto di affidarsi a questa tecnologia unica e brevettata per fornire un suono di alta qualità, controllato con precisione.

Musei e gallerie

Una galleria serena e tranquilla è sinonimo di raffinatezza e comfort, poiché consente agli ospiti di godersi pienamente la loro visita. I sistemi Audio Spotlight® con tecnologia SoundBeam® sono utilizzati nei più prestigiosi musei di tutto il mondo per fornire audio localizzato mantenendo il silenzio altrove.

Biblioteche

 Fra tutti i posti del mondo considerati “tranquilli”, le biblioteche sono le più sensibili al rumore di fondo: anche le conversazioni a bassissima voce non sono ben viste e in passato il solo pensiero di aggiungere sistemi audio era considerato assurdo. Fino all’arrivo di Holosonics.

Digital Signage

Per il Digital Signage a scopo pubblicitario, la tecnologia SoundBeam® è attualmente utilizzata in tutto il mondo per raggiungere i consumatori in ambienti come spazi pubblici, centri commerciali e punti vendita al dettaglio, con i seguenti vantaggi: attira e colpisce gli acquirenti con il suono direzionale, preserva l’eventuale tranquillità del luogo e crea un’esperienza multimediale in aree difficili o sensibili.

Fiere ed eventi

Molte aziende hanno scelto la tecnologia direttiva dei diffusori acustici Holosonics per fornire audio controllato con grande precisione nei loro stand fieristici e chioschi per conferenze. Si possono infatti illuminare i prodotti da mettere in evidenza non soltanto con un fascio luminoso ma anche con un suono, per esempio un audio descrittivo o una musica di sottofondo, focalizzato in quella ristretta area. I diffusori si possono quindi usare per dirigere il suono solo dove è desiderato.

Marketing creativo 

Per le campagne di marketing creative, la tecnologia audio direzionale Audio Spotlight® è utilizzata superando i limiti del marketing tradizionale. Nel settore della pubblicità, in combinazione con cartelloni digitali per esterni e attivazioni di punti vendita in negozio.

Vendita al dettaglio (retail) 

Per la vendita al dettaglio, i sistemi Holosonics possono essere utilizzati per evitare di riempire l’intero negozio con rumori sgradevoli garantendo un aspetto pulito e attraente. Ad un costo accessibile, le soluzioni Holosonics offrono un ritorno economico sull’investimento iniziale.

Centri di controllo e di comando

Anche in questo caso, una soluzione ideale per i centri di comando e controllo attraverso l’implementazione di un sistema di comunicazione che libera il personale della sala dall’uso di auricolari, cuffie o Intercom per ricevere comandi audio. La tecnologia Holosonics è in grado di dirigere simultaneamente più fasci sonori al personale specifico senza che alcun contributo audio venga percepito da altre persone al di fuori di quelle previste. Oltre a creare un ambiente di lavoro più piacevole ed efficiente, aumenta l’efficacia delle applicazioni di monitoraggio ad alta sensibilità come allarmi e canali di comunicazione. Gli operatori del centro di controllo possono essere dotati di postazioni di lavoro autonome per svolgere il proprio ruolo in modo efficace, con il proprio raggio sonoro “privato”.

Education e ambienti accademici

Scuole, college e università di tutto il mondo non sfuggono all’elenco delle possibili applicazioni dei diffusori Holosonics. Negli ambienti accademici, questi sistemi forniscono a studenti ed educatori la possibilità di poter fruire di un suono direzionale in aule, sale riunioni, biblioteche ecc. Gli spazi di collaborazione audiovisiva sono diventati sempre più popolari, una tendenza di un certo impatto anche sull’istruzione superiore poiché le università stanno implementando modi efficienti per consentire a professori e studenti di collaborare in aule virtuali: di conseguenza, le huddle room sono diventate una delle applicazioni più popolari per tecnologia touchless Audio Spotlight® nel mondo accademico.

FacebookTwitterLinkedIn